Age of Worms

Ancora Vermi e Lucertole, forse un Drago

Tutto puzza

Anno 595 CY, Moonday, 3° giorno di Growfest
Strada per Greyhawk

Siamo sul carro e stiamo andando a Greyhawk, la serata è mite, e dopo i vari casini dei giorni passati finalmente un po’ di ripos…

<macchie>

Siamo appena stati attaccati da due Troll ben messi, a quanto pare cercavano Auric, Khellek e Tirra. Quei geniacci sembra che stiano battendo tutte le Colline dei Sepolcri in cerca di tesori, a quanto pare hanno ripulito un tumulo da un clan di Troll, e i sopravvissuti cercano vendetta. Tramite Lay of the Land gli abbiamo dato indicazioni su dove potrebbero trovarli, in cambio hanno interrotto l’attacco. Ho uno squarcio da clavicola a inguine, che bello. Torniamo all’inizio.

Abbiamo fatto una spedizione nel nido delle lucertole per capire cosa stesse succedendo, tutto è abbastanza puzzolente, e vogliamo capire cosa sta realmente succedendo. Individuiamo tramite Lay of the Land il nido, e decidiamo un approccio non diretto. Creo un’illusione di un umano che sta camminando, parte subito una freccia. Come immaginavo ci sono lucertole nascoste nella vegetazione. Noi diamo immersi in acqua e ci siamo fatti dei cespugli in testa per mimetizzarci. Provo a vedere quanto sono disposti a farsi vedere, faccio posizionare all’illusione una bomba, faccio stendere una lunga miccia e la faccio accendere, facendola bruciare lentamente.

Probabilmente hanno capito il trucco, ma sembra che si siano spostati. Nel frattempo un gruppo di serpenti giganti ci attacca ma gli va veramente male. Decidiamo di entrare nel nido, e veniamo accolti da un grosso lucertoloide con le scaglie nere, un altro più mingherlino e un druido. Il problema è che hanno degli ostaggi, fra cui una donna con la mascella fratturata e con visibili segni di tortura addosso. Ci intimano di deporre le armi, e ci danno la possibilità di batterci secondo le loro tradizioni con il Re, per rivendicare le sue azioni e permetterci di liberare gli ostaggi.

La cosa sembra molto una trappola, ed è chiaro che all’interno del villaggio ci siano due fronti politici opposti, il più violento e anti-umano al comando. Lo sciamano sembra essere pacifico, gli altri due no. Mi trasformo in Naga e potiamo i rami secchi della loro società senza troppi problemi, e procediamo a combattere contro il Re. Questo è tosto, ma dopo la Triade d’Ebano possiamo affrontare qualunque cosa. Accoppiamo quindi il tipo, ma non lo uccidiamo. Nel mezzo appare un tipo che non ricordo bene in faccia, e ad un certo punto a tutti noi viene in mente il fatto che nella stanza di Marzena c’era una maschera di ferro come quella del Faceless One. E poi ci vengono in mente anche molti altri dettagli: i soldati erano come in trance, poi ci avevano detto che nessuno era sceso nei sotterranei, e come era possibile che la porta fosse inchiodata dall’esterno? A quanto pare abbiamo a che fare con un altro genio di Vecna, però sembra che questo non abbia il fetish per i vermi, e sembra che grazie a questo abbia dei poteri sulla memoria che il mondo ha nei suoi confronti, un vero discepolo di Vecna. Il tipo regala al Drogato un filtro per i suoi intrugli e sparisce.

Mentre interroghiamo i sopravvissuti al nostro assalto il Re sparisce. Male. A quanto pare ci dicono che avevano problemi di nascite, le uova marcivano e non sapevano cosa fare, quindi è arrivato questo drago, Ilthane, che gli ha addirittura dato un suo uovo, che grazie alla sua presenza avrebbe protetto le loro uova. Non so se è perchè siamo in una palude, ma la puzza aumenta. Decidiamo di investigare, entrando nella stanza delle uova, ed eliminando velocemente i guardiani del drago, dei coboldi neri. Qui troviamo l’uovo, e tre casse piene di pozioni di Cure Ferite Leggere. Queste pozioni tuttavia sono nere, e dopo un po’ di ispezioni sembra che dentro ci sia un Verme di Kyuss, oltre che molte uova degli Slowworm, vermi di Kyuss che ignorano armatura naturale se viene dato loro il tempo di attecchire sulla pelle o se vengono ingeriti. Scopriamo che le pozioni sono scure perchè viene utilizzata l’acqua di una pozza sacra presente nel nido, che appuriamo effettivamente che sia infestata. Male.

L’unica cosa buona è che per ripulire dall’infestazione basta spargere Silversheen, una polvere d’argento abbastanza comune. Il Moro ne ha qualche dose, ne usiamo una per purificare la polla, dopo di che diamo istruzioni per bollire ogni fonte d’acqua prima di usarla, lavarsi spesso e tenere i propri abiti puliti. Troviamo fra l’altro un paio di lucertoloidi con il verme di Kyuss dentro o malati del Dono di Kyuss. Se non fossimo arrivati noi ora sarebbero diventati tutti delle proli. In più guarendo gli ostaggi scopriamo che la donna non è altri che Marzena, e che la tipa tornata indietro era la serva, e che grazie al/a causa del discepolo di Vecna nessuno nel forte ha notato la differenza. Lei ci ringrazia e firma immediatamente la pace con i Lucertoloidi, oltre che occuparsi della gestione dell’emergenza vermi.

Interrogando un sopravvissuto dei coboldi scopriamo che hanno una struttura gerarchica piramidale chiusa, e che sono stati pesantemente indottrinati. Non sanno nulla del drago, e chiamano le proli di Kyuss “Angeli”, il che la dice lunga sulle porcate il drago sta facendo. Ci dice che abita nella catena montuosa delle Barrier Peaks, che è un cimitero di draghi leggendario tipo. Puzza. Alla fine dell’interrogatorio il coboldo ci dice che probabilmente l’uovo si è schiuso. Corriamo nella sala delle uova per vedere uno spettacolo orribile: l’uovo è schiuso, ed è pieno zeppo di vermi di Kyuss che stanno andando ad intaccare i lucertoloidi non ancora nati. Alcuni addirittura escono dai gusci, piccole proli di Kyuss.

Il buon Chiesarolo di Pelor le benedice con il suo simbolo sacro, ma questa volta con una potenza che non abbiamo mai visto, le eradica dall’esistenza come la luce fa con le tenebre. Veramente figo. Io faccio l’unica cosa che ha senso, ovvero butto una fiala di fuoco dell’alchimista nell’uovo ammazzando gran parte dei cosi, tuttavia molti nuotano ed entrano nelle uova comunque. La situazione questa volta viene salvata dal Moro, che sparge la polvere d’argento ovunque nella stanza, bonificando definitivamente e salvando le uova dei lucertoloidi.

Ora che la situazione è stabile decidiamo di tornare a Diamond Lake per riferire al Maestro gli sviluppi, questi ci dice di recarci nella Città Libera e cercare Eligos, un apprendista di Tenser, che potrebbe dirci di più, l’obiettivo ovviamente è di trovare e distruggere il drago prima che questi riesca ad infestare il mondo. La situazione è critica perchè chi sta infestando è riuscito a fare quello che la Triade non era riuscita: creare i vermi di Kyuss.

Comments

Erevar

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.